FAQ

Prestito Con Cessione del Quinto

Che cos’è il prestito con Cessione del Quinto?

Il prestito con Cessione del Quinto è una particolare tipologia di prestito personale il cui rimborso avviene con cessione di quote dello stipendio o della pensione. Le rate mensili, di importo massimo pari ad un quinto dello stipendio o della pensione (al netto delle ritenute), vengono versate alla Banca direttamente dal Datore di Lavoro o dall’Ente Pensionistico attraverso una trattenuta fissa mensile sulla busta paga o sulla pensione del Richiedente. E’ un finanziamento personale “non finalizzato” cioè il Richiedente non deve presentare alcun documento o fattura per giustificare le finalità della richiesta. Il tasso di interesse è fisso per tutta la durata. Le rate, costanti, comprendono la quota capitale, la quota interessi e tutti i costi accessori (anche i costi assicurativi previsti per legge). La durata massima del prestito è di 120 mesi.

Chi può richiedere il prestito con Cessione del Quinto?

Possono richiedere il prestito con Cessione del Quinto i pensionati (INPS ed INPDAP) e i lavoratori a tempo indeterminato (pubblici,parapubblici e privati)

Come posso richiedere il prestito con Cessione del Quinto?

Puoi richiedere il prestito con Cessione del Quinto inviando una e-mail a info@prestito.shop, indicando il tuo numero di telefono fisso o di cellulare, o in alternativa compilando la form nella pagina CONTATTACI. Verrai ricontattato da un nostro consulente che ti fornirà qualsiasi informazione sul prestito ed un preventivo personalizzato.

Quali garanzie devo fornire per richiedere il prestito con Cessione del Quinto?

Per accedere al prestito non è richiesta alcuna garanzia accessoria come la fideiussione o la cambiale. La garanzia principale è costituita dal tuo stipendio/pensione. Inoltre, il prestito è garantito per legge da una polizza assicurativa contro il rischio di premorienza (che tutela i tuoi familiari).

Posso restituire anticipatamente il prestito con Cessione del Quinto?

Sì. Il prestito può essere rimborsato anticipatamente in qualsiasi momento. In tal caso hai diritto ad una riduzione del costo totale del prestito, pari all’importo degli interessi non ancora maturati al momento dell’estinzione e dei costi pagati anticipatamente per la vita residua del prestito. In caso di estinzione anticipata del prestito dovrai versare l’importo capitale residuo, calcolato come somma attuale al tasso nominale del prestito (T.A.N.) delle rate non ancora scadute alla data dell’estinzione, più gli eventuali interessi ed altri oneri maturati fino a quel momento. Per l’estinzione anticipata, la Banca ha diritto ad un indennizzo calcolato nel rispetto dell’art. 125 del Testo Unico Bancario, pari ai costi direttamente collegati al rimborso anticipato del prestito.

Prestito Personale

Quali documenti sono necessari per poter richiedere un prestito?

Carta d’identità, codice fiscale e ultimo documento attestante il reddito o la pensione (busta paga o CUD).

Quali sono le modalità di rimborso?

Il rimborso è mensile con addebito della rata sul conto corrente.

In quanto tempo posso rimborsare il prestito?

Da 12 a 120 mesi a seconda del tipo di prestito richiesto.

Qual è l’importo massimo finanziabile?

Da un minimo di 1.000 Euro a un massimo di 30.000 Euro.

Fino a che età posso richiedere un prestito?

L’età massima, alla scadenza del prestito, non deve superare i  75 anni.

Cosa posso fare se non posso pagare la rata?

Se previsto dal contratto, puoi esercitare l’opzione SALTO RATA che ti permette di saltare la rata del prestito e inserirla a fine piano di rimborso.